Ego: Il peggior nemico del lavoro di squadra

“È stata una mia idea

“Io sono più bravo

“Faccio tutto io

 

 

 

Ogni volta che ci lasciamo sopraffare dall’ego, una piccola particella di collaborazione e compassione muore. 

Ogni volta che facciamo soffrire qualcun’altro per sentirci più importanti, facciamo male al nostro team o azienda. 

Ogni volta che un titolare o responsabile prende una decisione seguendo il suo ego, sbaglia e non lascia crescere la sua azienda.

Ogni volta che cerchiamo approvazione a tutti i costi, proviamo a pensare per un attimo che siamo guidati dall’insicurezza.

 

 

 

Cosa potrei fare per migliorare la mia autostima lasciando da parte il mio ego?

Quali comportamenti egocentrici degli altri mi hanno ferito?

È più importante il mio ego o il benessere del mio team?

 

 

 

Ci vuole tanto coraggio per mettere da parte se stessi, perché si rischia di non avere approvazione, si rischia di perdere una lode. Ma a lungo andare l’altruismo ci aiuta a far crescere la nostra autostima che non ha bisogno dell’ego per stare in piedi.

 

 

 

Ma per combattere qualcosa bisogna conoscerla no?

Wikipedia definisce l’Egocentrismo come:

“l’atteggiamento e comportamento del soggetto che pone se stesso e la propria problematica al centro di ogni esperienza, trascurando la presenza e gli interessi degli altri. La parola deriva dal termine greco ἐγώ (egò) che significa “Io“.”

A chi avete pensato durante la lettura?

Vi siete sentiti tirati in causa?

 

 

 

Ricordiamoci che l’ego è anche un motore e un catalizzatore. Chi guarda il mondo girare intorno a sé e ha l’impressione di fare sempre un ottimo lavoro, lodando le proprie idee, andrà sicuramente più avanti di chi si mette sempre in discussione. Quindi diciamo che esiste anche una parte di ego positivo.

 

 

Pronti a combattere l’ego negativo?